Venerdì 15 febbraio 2019 - ore 21.00

PRESSO L’ISTITUTO COMPRENSIVO P. TIBALDI, VIA MANZONI 19, CANTÙ (CO)

  

TERRE SELVAGGE DEL NORD

Foto e racconti di Silvano Bergamin e Nicoletta Mauri

Quattro tappe per seguire un percorso immaginario che ci porta da Est a Ovest, nel grande Nord euroasiatico.

HOKKAIDO: la più settentrionale delle isole maggiori del Giappone, recentemente colpita da un nuovo, devastante terremoto. In estate è meta di masse di Giapponesi provenienti dalle isole più a Sud, in fuga dal caldo opprimente e alla ricerca di natura e frescura. Ma è in inverno che ci svela i suoi tesori più preziosi!

KAMCHATKA: l’Estremo Oriente russo è un territorio poco conosciuto, tanto da essere spesso confuso con la Siberia (che invece si estende grossomodo dagli Urali al corso del fiume Lena). La penisola più estrema, a Sud-Est, terra selvaggia di vulcani e natura allo stato puro, è forse la parte più conosciuta, ma resta comunque un territorio difficile e poco esplorato.

YAMAL: è la penisola della Siberia nord-occidentale che, dalla foce del fiume Ob, si protende verso il mar di Kara. Territorio tradizionalmente abitato dai Nenci, o Nenets, allevatori di renne, è stato recentemente sconvolto dalla scoperta di enormi giacimenti di petrolio e gas naturale.

SVALBARD: sono le terre abitate più a Nord del pianeta, a metà strada fra la Norvegia e il Polo Nord. Natura incontaminata, fauna unica, turismo sostenibile: qui tutti gli stereotipi più scontati diventano realtà e, tutti insieme, consentono di vivere un’esperienza indimenticabile in un ambiente dalla bellezza austera e struggente. locandina serata

 

Venerdì 11 GENNAIO 2019 - ore 21.00

PRESSO L’ISTITUTO COMPRENSIVO P. TIBALDI, VIA MANZONI 19, CANTÙ (CO)

 

IL FASCINO DELLA PERSIA, UN VIAGGIO LENTO, NEL TEMPO E NELLE TRADIZIONI

Immagini e racconti di Enrico Radrizzani

La poesia del tempo, un viaggio in Persia. E dalla Persia all'Iran, storie di popoli e di regni. Faremo un rapido viaggio nel tempo per comprendere parte della storia dell'Iran moderno e soffermarci sugli aspetti attuali che un viaggiatore attento incontra in un paese bellissimo e ricco di contraddizioni. Un viaggio culturale alla scoperta di città e siti archeologici, percorsi a piedi, workshop di fotografia e infine Viaggi Sensoriali dedicati a ipo e non vedenti.

locandina serata   programma 2018 2019

Venerdì 9 NOVEMBRE 2018 - ore 21.00

PRESSO L’ISTITUTO COMPRENSIVO P. TIBALDI, VIA MANZONI 19, CANTÙ (CO)

  

LAOS : LUNGO IL MEKONG

Documentario di Maurizio Marconato e Terry Zappa

Il Laos è un paese affascinante, caratterizzato da un paesaggio montuoso al nord e al centro, al confine con Myamar, Cina e Vietnam, e da zone collinari e pianeggianti lungo il fiume Mekong, al confine con la Tailandia. Il Mekong è l’arteria vitale del paese che è privo di ferrovie ed ha una carente rete stradale, e navigare lungo il fiume è il modo migliore per visitarlo.

Il Laos non ha sbocchi sul mare, la sua particolare posizione geografica unitamente agli avvenimenti bellici del passato hanno contribuito a isolare e preservare le abitudini della popolazione dalle influenze esterne e dalle insidie del tempo, restituendoci scorci di vita dimenticati, una popolazione accogliente, e un importante patrimonio buddista che ha il suo culmine nell’antica capitale Luang Prabang. Il paese ospita oltre cinquanta gruppi etnici differenti, di religione animista e buddista.

Il cardine dell’economia laotiana è ancora l’agricoltura e in particolare la coltivazione di riso, caffè e ortaggi, ma purtroppo attualmente lo sfruttamento delle foreste per la raccolta di legno pregiato sta depauperando il patrimonio arboreo e la costruzione di dighe per la produzione  di energia elettrica sta intaccando l’ecosistema con forti ripercussioni sulla popolazione locale. locandina serata  programma 2018 2019

Venerdì 12 OTTOBRE 2018 - ore 21.00

PRESSO L’ISTITUTO COMPRENSIVO P. TIBALDI, VIA MANZONI 19, CANTÙ (CO)

   

LA FOTOGRAFIA, IL VIAGGIO, I LUOGHI, LE PERSONE E NOI

Foto e racconti di Edoardo Agresti

Edoardo Agresti, fotografo di professione con al suo attivo oltre 130 spedizioni in altrettanti Paesi, sarà a Cantù per raccontare e raccontarsi attraverso immagini e parole. Cosa significa per lui essere un fotografo di viaggio? Cosa vuole comunicare attraverso i suoi straordinari scatti di gente, paesaggi, feste ed eventi?

Dalla ‘nuova’ Cuba a Haiti lungo il confine con la Repubblica Dominicana, al Bangladesh durante un giorno di piogge monsoniche, al più grande raduno religioso del mondo, il Kumbh Mela di Allahabad in India: la fotografia diventa progetto sociale e documento al di là degli schemi classici dell’immaginario turistico. E infine la fotografia all’infrarosso in viaggio, un progetto durato 10 anni dove il quotidiano acquista una dimensione fuori dal tempo. locandina serata  programma 2018-2019

Venerdì 11 MAGGIO 2018 - ore 21.00

PRESSO L’ISTITUTO COMPRENSIVO P. TIBALDI, VIA MANZONI 19, CANTÙ (CO)

 

SOTTO I CIELI VIVENTI—TRANS CANADA DESTINAZIONE ALASKA

Documentario di Pino Lovo

Un immenso paese, il Canada, affacciato su due oceani. L'est con i suoi borghi ricchi di storia e le metropoli palpitanti: Montreal, Toronto. L'ovest, ancora adolescente, tutto natura e voglia di crescere, con uno sguardo all'Asia e uno al retaggio di una straordinaria cultura dei popoli nativi. In mezzo, una pianura sterminata, bagnata dai grandi laghi, sotto cieli incombenti, in cui galoppano enormi branchi di nuvole. Attraversare due volte il continente americano nelle latitudini più nordiche è ancora oggi un'avventura e una sfida cui Pino Lovo non si è sottratto, determinato, come sempre, a cercare la bellezza dovunque si trovi, che sia un volto umano o la stregata danza dell'effimere luci dell'aurora boreale. In fondo, all'angolo più estremo del continente, una terra ammaliante, l'Alaska, splendida e remota attira il viaggiatore alla continua ricerca dell'ultimo orizzonte. Due viaggi per complessivi otto mesi, 60.000 km percorsi sotto il manto  dei cieli viventi.  locandina

 

Pages

Subscribe to Albatros Cantù RSS